Ossidazione cellulare

Ossidazione cellulare: cos’è e come difendersi

Uno dei concetti fondamentali per la nostra salute è quello di riuscire a contenere la velocità di ossidazione che le nostre cellule subiscono continuamente.

Se potessimo fare un esempio è come se stando in mare dentro una barca che ha piccole falle nello scafo, dovessimo sempre prestare attenzione a scaricare fuori dallo scafo l’acqua che tende comunque ad entrare.

La nostra capacità di svuotare efficacemente la barca non è tanto data da quella di aumentare la velocità di svuotamento dell’acqua che è entrata, ma è soprattutto quella di non far allargare ulteriormente le falle!

Ogni nostra minima funzione fisiologica (respirare, digerire, pensare, ecc.) genera ossidazione; tale processo aumenta in stati di stress, super-lavoro, malattia, infiammazioni, iperattività fisica, alimentazione squilibrata

In tal modo le “falle” ossidative che si aprono nelle “barchette” delle nostre cellule aumentano sempre più ed esse tendono a saturarsi di queste tossine ossidanti che penetrano al loro interno. La strategia migliore per affrontare tale situazione e quindi quella di “chiudere le falle” cellulari che tenderebbero ad allargarsi sempre più, fino a provocare “l’affondamento” delle nostre cellule!

In questa opera si contraddistinguono diversi fitocomplessi naturali come quello della bacca di Acai.

La sua ricchezza di Flavonoidi e Flavoni ne fa un frutto dalle potentissime capacità antiossidanti che permette al nostro organismo di “tappare le falle” funzionali che uno stress ossidativo troppo elevato rischia di rendere eccessive e pericolosamente degradanti.

Ciò è particolarmente vero per il sistema cardio-circolatorio umano che, attualmente, rappresenta l’apparato anatomo-fisiologico con maggiore incidenza di malattie potenzialmente mortali del mondo cosiddetto “avanzato”.

Insieme ad una cura attenta della qualità della nostra alimentazione e dei nostri atteggiamenti di vita, lo stato ossidativo del sangue è di strategica importanza per la salute di cuore e vasi sanguigni. Infatti uno dei principali rischi vascolari che possiamo correre (angina, infarto, ictus) è quello dovuto alla deposizione all’interno delle arterie di “complessi lipidici ossidati” che vanno man mano ad ostruirle.

Pertanto un consumo regolare e costante di Acai, sia esso Succo od Estratto secco del frutto, può contribuire alla difesa dell’organismo nei confronti della ossidazione lipidica del sangue che, se non contrastata, può condurci a gravissime conseguenze.