l'Acai spegne le infiammazioni

l’Acai spegne le infiammazioni

Recenti ed accreditati studi hanno dimostrato che nella bacca di Acai è presente un particolare ed esclusivo componente naturale: la Velutina.

Si tratta di un pigmento di tipo flavonico che è tipico della bacca sudamericana e che possiede potenti capacità antiossidanti ed antinfiammatorie.

Consideriamo che fisiologicamente ogni stato infiammatorio, in qualsiasi distretto lo andiamo ad osservare, in realtà è abbinato anche un profondo stato ossidativo di quel tessuto. In pratica ogni infiammazione genera una ossidazione ed ogni ossidazione può innestare una infiammazione.

Ciò è ancora più vero quando siamo in presenza di stati cronici o prolungati che affliggono un distretto corporeo: articolazioni, intestino, sistema immunitario, pelle, organi interni, sistema vascolare, ecc.

Ricordiamo poi che le tossine pro-infiammatorie ed i radicali liberi prodotti nel sito dell’infiammazione/ossidazione non restano fermi e stanziali in quel posto ma, per mezzo del sistema circolatorio e linfatico, possono venire rapidamente trasportati in ogni altra zona dell’organismo.

Per tale motivo una infiammazione in un sito (es. osteo-articolare) nel tempo può affliggere con l’aumento dello stato ossidativo altri distretti (es. neurologico), danneggiandone così a “distanza” la funzionalità.

Ecco perché è davvero importante porre un argine al dilagare del “messaggio infiammatorio” che nel nostro organismo, in maniera silente e subdola, si può propagare lentamente ma inesorabilmente.
Ciò può condurre nel tempo, in modo inatteso, all’insorgenza di gravi ed importanti malattie o sindromi patologiche.

Per tutto ciò l’Acai rappresenta un presidio di prevenzione e difesa, grazie al suo contenuto di sostanze che contrastano lo stress ossidativo e quello infiammatorio.

In particolare l’Estratto secco di Acai Salugea, con il suo alto e certo contenuto in Polifenoli, la classe di molecole biologiche a cui appartiene la Velutina, costituisce un valido e potente sostegno antiossidante per tutto l’organismo.